Sofia Castaldi

L’animale a cui credo di somigliare di più è il gatto: sono infatti una persona attenta e riservata.

Mi sento bene in situazioni di calma e rilassatezza; mi piace leggere, il mare, leggere al mare, la cucina, la musica e guardare qualche bel film. Mentre mi infastidiscono le giornate nuvolose, il frastuono e l’arroganza.

Se penso all’aspetto che potrebbe avere per me la felicità mi viene in mente una bella passeggiata in campagna per allontanarmi e dimenticarmi temporaneamente il caos cittadino e sentirmi a contatto con la natura.

L’istantanea che non è mai stata scattata ritrae la mia gatta che si libra in aria durante un grande balzo.

Se incontrassi me stessa a quarant’anni le chiederei di raccontarmi un po’ dei suoi anni passati e soprattutto se è felice.

La canzone che non mi stanco mai di ascoltare è Time dei Pink Floyd, che fa riflettere sul tempo che inevitabilmente passa e sulla nostra consapevolezza di ciò.

Mi piace molto la Ragazza alla finestra di Salvador Dalì, che ritrae una giovane donna di spalle affacciata ad una finestra, oltre la quale si scorge un paesaggio marittimo, in un momento di contemplazione.

Un aspetto interessante di questo dipinto è che non sia possibile osservare il volto della ragazza; di conseguenza l’artista tiene celata la sua espressione ed il suo stato d’animo lasciando forse spazio a quello dell’osservatore.

Altri articoli

Agnese Manghi

Ciao, mi chiamo Agnese. Se fossi un animale, in un’altra vita mi piacerebbe essere una volpe. Sono degli

Leggi »