Aggiornamento e formazione “guardando” al teatro.

Svariati sono i percorsi di aggiornamento per insegnanti, momenti di lavoro seminariale per docenti di ogni ordine e grado. Grazie al lavoro quotidiano nelle classi, Altre Velocità ha pensato di fermarsi e condividere alcuni nodi che quotidianamente aff­iorano dall’incontro costante con gli alunni, coinvolgendo i docenti, maestri, educatori, formatori, semplici appassionati a riflettere attorno ad […]

Altre Velocità e MCE: uno scambio di pratiche possibile partendo dal teatro

Grazie a una suggestione di Goffredo Fofi, Altre Velocità ha conosciuto il Prof. Gabriele Vitello socio del Movimento di Cooperazione Educativa di Bologna. Insieme a Enrico Silvano, Martina Zadra e Diletta Diazzi professori attenti e curiosi sono riusciti a rivitalizzare e a consegnare nuova linfa ai discorsi attorno alla pedagogia e all’educazione a maestri e […]

Un racconto sonoro delle classi. Una forma di restituzione possibile.

L’audio che trovate qui di seguito è stato realizzato da Beatrice Baruffini, attrice e regista, con i partecipanti al progetto La scena che educa #radiodramma realizzato con cinque scuole appartenenti all’Istituto Comprensivo 8 di Bologna grazie al finanziamento della Fondazione del Monte. Gli oggetti quotidiani di una scuola e in particolare i suoni e i […]

Ascoltare la scuola può portare sulla luna

Un righello che cade, un libro sfogliato, una finestra che viene sbattuta. Cosa significano questi rumori? Cosa è successo? Sono alcune delle domande che hanno guidato il percorso di laboratorio sul radiodramma, condotto con 4 classi a partire dall’ascolto di alcune opere scritte e pensate appositamente per la radio diffusione. Un’indagine che da una parte […]

Alla scoperta del radiodramma: diario di una sperimentazione

E devo dunque parlare dello spettatore (perché non si dovrebbe parlare dell’attore senza parlare dello spettatore), ma prima voglio fare un piccolo inciso: vorrei citare Fabio Sajiz, disegnatore di luci per il teatro, perché ciò che dice può aiutare me a dire ciò che vorrei dire. “Cerco una condizione iniziale di buio assoluto. (… ) […]